procida | case vacanza | residences | Università L'Orientale |
procida home procida sitemap procida italiano procida english procida deutsch procida francais
 
 

Il premio Procida - Isola di Arturo - Elsa Morante XXIX

 Nel 1957 Elsa Morante vince il Premio Strega con il romanzo "L'isola di Arturo", ambientato a Procida negli anni immediatamente precedenti alla seconda guerra mondiale. Tema del libro è l'infanzia con la sua innocenza e le sue illusioni e come entrambi si perdono con il diventare adulto.

Per la scrittrice l'isola di Procida rappresenta il simbolo dell' innocenza. Nelle pagine del libro Elsa Morante non descrive solo gli assolati e silenziosi paesaggi procidani abitati da animali reali ed immaginari, la marina con le sue viuzze strette, le case variopinte, le barche in secca, il Castello che domina completamente l'isola, ma appare affascinata dagli usi e costumi di questa terra che racchiude mille tradizioni. Ciò che incantò la Morante è ancora presente nell'isola, alcuni luoghi sono rimasti inalterati, certe usanze sono ancora fortemente radicate nell'animo dei Procidani, la natura ancora sorprende per la sua bellezza. Sono proprio questi gli elementi che costituiscono i punti di forza del Parco Letterario "L'Isola di Arturo" che intende riscoprire e valorizzare il territorio e le tradizioni isolane, accompagnando gli ospiti in un virtuale salto nel passato.

Nell'ambito del Parco Letterario il comune di Procida organizza ogni settembre
una settimana della cultura durante la quale tra l'altro viene conferito il noto Premio Elsa Morante.

 

Nel 1957 Elsa Morante vince il Premio Strega con il romanzo "L'isola di Arturo", ambientato a Procida negli anni immediatamente precedenti alla seconda guerra mondiale. Tema del libro è l'infanzia con la sua innocenza e le sue illusioni e come entrambi si perdono con il diventare adulto.

Per la scrittrice l'isola di Procida rappresenta il simbolo dell' innocenza. Nelle pagine del libro Elsa Morante non descrive solo gli assolati e silenziosi paesaggi procidani abitati da animali reali ed immaginari, la marina con le sue viuzze strette, le case variopinte, le barche in secca, il Castello che domina completamente l'isola, ma appare affascinata dagli usi e costumi di questa terra che racchiude mille tradizioni. Ciò che incantò la Morante è ancora presente nell'isola, alcuni luoghi sono rimasti inalterati, certe usanze sono ancora fortemente radicate nell'animo dei Procidani, la natura ancora sorprende per la sua bellezza. Sono proprio questi gli elementi che costituiscono i punti di forza del Parco Letterario "L'Isola di Arturo" che intende riscoprire e valorizzare il territorio e le tradizioni isolane, accompagnando gli ospiti in un virtuale salto nel passato.

Nell'ambito del Parco Letterario il comune di Procida organizza ogni settembre
una settimana della cultura durante la quale tra l'altro viene conferito il noto Premio Elsa Morante.

Sabato 17 e Domenica 18 Ottobre una serie di importanti eventi realizzati in collaborazione con Biblioteca Nazionale Centrale e la Direzione Generale delle Biblioteche e degli Istituti Culturali. Le giornate, che comprendono una grande mostra, un film inedito e un percorso guidato di letture e musica lungo i luoghi di Procida descritti nel libro, sono finalizzate all’annuncio della nuova impostazione del Premio e alla presentazione della giuria al pubblico. Nella sua XXIX edizione del 2016, il Premio punterà su alcuni elementi caratterizzanti: l’insediamento di una nuova autorevole giuria tecnica affiancata dalla giuria popolare, scelta dalle librerie e dalle scuole di Procida che selezioneranno alcuni studenti

Qui il programma completo del Premio Elsa Morante 2015



 
traghettilines